arredamento per la casa

CERCA NEL BLOG

Specchiera per il bagno: come scegliere quella giusta

Pubblicato il 13 novembre 2017

, da Francesco Ambrosino


Specchiera per il bagno: come scegliere quella giusta

Se stai arredando o ristrutturando la stanza da bagno, ecco alcuni consigli per orientarti in modo adeguato alla scelta della specchiera giusta per te.

Condividi su

La specchiera in bagno è un elemento imprescindibile, senza il quale non potremmo completare in modo adeguato ed efficace la toeletta quotidiana.

Oltre a questa funzionalità, decisamente pratica, lo specchio in bagno consente anche di raggiungere due obiettivi non secondari:

  1. Creare un punto luce in bagno, dando luminosità alla stanza;

  2. Creare un senso di profondità, fondamentale soprattutto nei bagni piccoli.

La fase di selezione di una specchiera per il bagno spesso viene sottovalutata, se non esclusa, perché si tende ad acquistare mobili bagno completi, comprensivi quindi anche dello specchio, ma non è l'unica strada percorribile.

Vediamo insieme come scegliere la specchiera giusta per il tuo bagno, in base ad una serie di parametri pratici ed estetici, come le dimensioni, la forma, la cornice.

Specchiera per il bagno: spazio a disposizione

Specchiera per mobile bagno grandeLa specchiera per il bagno non può, in alcun modo, ignorare il contesto all'interno del quale va ad inserirsi, a partire dallo spazio a disposizione.

Sì, perché se hai una parete molto ampia che possa ospitare un mobile bagno, magari con doppio lavabo, allora potrai acquistare uno specchio di grandi dimensioni, quadrato o rettangolare, a seconda della forma del mobile e della parete.

In caso contrario, invece, laddove tu disponessi di poco spazio e di una parete stretta, allora il consiglio è di scegliere magari una specchiera di forma rettangolare, da agganciare alla parete in verticale.

A tutto questo devi aggiungere la presenza di elementi correlati presenti sulla parete, come i fori per eventuali faretti oppure le prese della corrente, fondamentali per poter utilizzare un elettrodomestico da bagno (scaldabagno, phon per capelli ed altri dispositivi per la cura del corpo tanto apprezzati dalle donne).

Come e dove appendere la specchiera in bagno

Appendere una specchiera al muro è un'operazione delicata, perché un fissaggio approssimativo e instabile potrebbe essere davvero pericoloso.

Detto questo, scegliere il punto esatto dove agganciare lo specchio in bagno comporta una valutazione spesso soggettiva, perché dipende anche dall'altezza delle persone che vivono in casa.

In effetti, in caso di specchio di piccole dimensioni, agganciandolo in basso potrebbe costringere le persone più alte a doversi chinare per avere una visione completa.

Il discorso vale al contrario, ovviamente, per chi è più basso, bambini compresi.

Solitamente, si calcola una distanza dal lavello di circa 10-15 centimetri, ma dipende molto dalle dimensioni della specchiera.

Se piccolo, infatti, lo specchio potrebbe risultare troppo basso e creare disagi. In questi casi, meglio optare per una distanza maggiore a circa 25-30 cm.

Un altro elemento da valutare è la tipologia di specchiera per il bagno che hai acquistato.

Per farti un esempio banale, laddove questo specchio fosse dotato di alcuni ripiani laterali, tipo mensole, oppure avesse un'anta a battente, dovrai tenerne conto per calcolare lo spazio necessario per usufruirne al meglio.

Specchiera per il bagno: con cornice o senza?

Abbiamo accennato prima che la specchiera per il bagno non ha solo una funzione pratica, ma anche estetica, questo vuol dire che la scelta della tipologia giusta non può prescindere dalla valutazione di alcuni elementi.

Uno in particolare, tra questi elementi, è la presenza o meno di una cornice che contenga lo specchio.

Quando usare uno specchio senza cornice

specchio per bagno senza corniceIn un bagno contemporaneo, ad esempio, magari con una parete ricoperta da un rivestimento molto ricercato e piacevole alla vista - tipo mosaico - si consiglia l'impiego di una specchiera senza cornice.

Questa soluzione, oltre a valorizzare il lavoro svolto nel rivestimento delle pareti, consente anche di creare profondità nella stanza, e di illuminare l'ambiente, soprattutto se disposto in modo speculare rispetto alla finestra.

In questo modo, il sole che riflette sulla superficie dello specchio illuminerà tutta la stanza da bagno.

Molto carina l'idea di avere un mobile bagno con doppio lavabo, sormontato da due specchiere senza cornice, di forma rettangolare, disposte verticalmente, e distanti alcuni centimetri l'una dall'altra.

L'effetto finale risulterà davvero gradevole.

Quando usare uno specchio con cornice

Specchi con cornice per mobili bagno classiciLa cornice della specchiera è un elemento decorativo importante, capace di dare personalità ad un prodotto che, altrimenti, risulterebbe un semplice oggetto con una sua funzione ben precisa, ma poco impattante sullo stile d'arredamento scelto.

Seppur risulti praticamente d'obbligo l'impiego di una specchiera con cornice in un bagno arredato in stile classico o in arte povera, perché in questi casi il legno e l'intaglio decorato hanno una funzione estetica fondamentale, anche soluzioni più moderne possono avvantaggiarsi di questa soluzione.

Esistono, in effetti, molti mobili bagno moderni composti da una specchiera con cornice, magari sottile, e corredato anche di un ripiano, oppure di una piccola mensola nella parte bassa e di uno o più faretti nella parte alta.

Insomma, l'estetica si fonde con la praticità, per una soluzione davvero efficace.

Conclusioni

Se sei in procinto di arredare la stanza da bagno, oppure stai valutando la possibilità di cambiare il mobile bagno vecchio, fai molta attenzione alla scelta della specchiera, tenendo conto della forma, la dimensione, lo stile e la tipologia del prodotto.

Che sia integrata all'interno del mobile bagno oppure indipendente, dedica il giusto tempo e la giusta attenzione a questo elemento, spesso sottovalutato.

Se hai bisogno di consigli o suggerimenti, non esitare a contattarci.

Condividi su

Facebook
Autore
Ultimi Articoli
Francesco Ambrosino

Francesco Ambrosino

Blogger, Social Media Manager, Copywriter at Socialmediacoso.

Laureato in Scienze della Comunicazione, mi occupo di Formazione Professionale, Social Media, Copywriting e Blogging.
Non parlo di cose che non conosco, quindi parlo poco. Se posso, scrivo. Le cuffie dell'iPhone sono il mio scudo contro le chiacchiere inutili.

Seguimi su

Profilo Facebook di Francesco Ambrosino Profilo Twitter di Francesco Ambrosino Francesco Ambrosino
Seguici sui Social

Ultimi Articoli

Stupisci i tuoi ospiti con una zona living in stile provenzale

Stupisci i tuoi ospiti con una zona living in stile provenzale

21 marzo 2020

Vuoi creare l'effetto Wow! e stupire i tuoi ospiti? Ecco alcuni consigli per arredare il living in stile provenzale. Il risultato è garantito!

Come arredare la camera da letto con meno di 1000 euro

Come arredare la camera da letto con meno di 1000 euro

22 novembre 2019

Se hai intenzione, o necessità, di arredare una camera da letto rientrando in un budget limitato, ecco alcune soluzioni per te.

Mobili bagno in stile urban chic: l'eleganza non ha confini

Mobili bagno in stile urban chic: l'eleganza non ha confini

20 giugno 2019

L'arredo bagno non deve solo essere pratico e funzionale, c'è spazio anche per lo stile e l'eleganza. Come? Puntando sullo stile urban chic.

Stile rustrial: l'industrial design incontra il gusto rustico

Stile rustrial: l'industrial design incontra il gusto rustico

9 maggio 2019

Il trend di interior design più cool del 2019? Lo stile rustrial! Scopriamo insieme questo stile di arredamento che unisce rustico e industrial.

Bonus mobili 2019: proroga delle detrazioni per arredare casa

Bonus mobili 2019: proroga delle detrazioni per arredare casa

10 aprile 2019

La legge di bilancio ha prorogato il bonus mobili anche per il 2019. Vediamo insieme in cosa consiste, quali prodotti rientrano nell'agevolazione e come richiederla.

Articoli Popolari

Rimuovere la muffa dai mobili in legno senza rovinarli

Rimuovere la muffa dai mobili in legno senza rovinarli

5 agosto 2018

Muffa e cattivo odore nei mobili? Vediamo insieme come procedere alla pulizia e alla rimozione della muffa dai tuoi mobili in legno.

Mobili in arte povera e colore delle pareti: come abbinarli

Mobili in arte povera e colore delle pareti: come abbinarli

2 gennaio 2017

La fase di scelta del colore delle pareti non può non dipendere dalla tipologia di mobili da te acquistati, o che intendi acquistare. Ecco alcune soluzioni per abbinarli nel modo migliore.

Pareti divisorie e porte in vetro per cucina e soggiorno

Pareti divisorie e porte in vetro per cucina e soggiorno

11 marzo 2017

Se vivi in una casa con soluzioni open space, puoi creare una divisione tra la cucina e il soggiorno utilizzando pareti divisorie porte in vetro. Vediamo come.

Come pulire le sedie in ecopelle

Come pulire le sedie in ecopelle

12 gennaio 2017

Le sedie in ecopelle sono belle, comode e facili da pulire. Non ci credi? Vediamo insieme come.

Come nascondere i cavi della tv (e non solo)

Come nascondere i cavi della tv (e non solo)

20 marzo 2017

La battaglia contro i cavi della TV sembra impervia e senza speranze, ma non devi arrenderti. Ecco qualche consiglio semplice e pratico per uscirne vittoriosi.