arredamento per la casa

CERCA NEL BLOG

Credenze, Madie e Buffet: differenze e caratteristiche

Pubblicato il 20 ottobre 2017

, da Francesco Ambrosino


Credenze, Madie e Buffet: differenze e caratteristiche

Tre elementi d'arredo della nostra tradizione, molto simili e, per questo, spesso confusi. Conosciamo meglio questi mobili contenitore.

Condividi su

Nell'arredamento d'interni trend e novità sono all'ordine del giorno, ma esistono degli elementi che, seppur con qualche modifica subita nel tempo, conservano il loro ruolo.

Esistono, in particolare nelle case italiane, alcuni elementi d'arredo imprescindibili, dei quali difficilmente riusciamo a fare a meno.

Ne sono un esempio lampante le credenze, le madie ed i buffet, mobili della nostra tradizione, che portano con sé un gran pezzo della storia dell'artigianato di qualità e della falegnameria italiana, che non ha eguali al mondo.

Ma quali sono le caratteristiche peculiari di credenze, madie e buffet, mobili molto simili e spesso confusi.

Cerchiamo di chiarirlo in questo articolo.

Ti va di leggerlo?

Credenze: storia, caratteristiche, stili

cosa è la credenzaLa credenza è un mobile, solitamente basso e lungo, utilizzato per riporre le stoviglie in cucina, disponibile anche in versione dispensa, composto da una base e una parte alta con ante battenti.

La credenza è un mobile che vanta una storia molto interessante.

Scopriamola insieme.

Storia della credenza

Nata nel 1600 in Emilia Romagna, la credenza veniva utilizzata nelle dimore aristocratiche, ricoprendo un ruolo molto importante.

A quel tempo, infatti, nelle famiglie nobili vigeva l'abitudine di indire dei pranzi con altre famiglie altolocate, durante le quali si servivano pietanze prelibate.

Prima di accomodarsi a tavola per consumare il pasto, però, tutte le pietanze venivano riposte in bella vista sulla credenza, pronte per essere mostrate e assaggiate dal Maestro Credenziere.

Membro della servitù, ma vestito con una livrea capace di distinguerlo dagli altri, il Maestro Credenziere faceva da cerimoniere, conducendo gli ospiti nella sala da pranzo, illustrando le pietanze che sarebbero state poi servite durante il pasto, e assaggiandole - per assicurarsi che non fossero avvelenate.

Al termine del suo intervento, si congedava pronunciando la frase "Signori, vi è stato offerto servizio di credenza".

Caratteristiche delle credenze

Come accennato poc'anzi, la credenza è un mobile basso, dotato di due o più ante ed alcuni cassetti, utilizzato come mobile contenitore in cui riporre piatti, bicchieri, pentole, posate, e così via.

Il ripiano superiore viene utilizzato durante i pasti per riporre vassoi e terrine contenenti il cibo da servire a tavola, per poi ospitare vasi, cornici, oggetti di arredo e suppellettili varie durante le altre ore del giorno.

Utilizzata solitamente all'interno della sala da pranzo, non è inusuale oggi vedere delle credenze anche in stanze di rappresentanza, come il soggiorno.

Oltre la versione bassa, tipica dell'arredamento antico, esiste anche la cristalliera. Variante a cui viene aggiunta un’alzata: mobile con ante a battente, spesso in vetro. Solitamente le cristalliere vengono utilizzate in cucina per riporre viveri e cibarie varie che non necessitano di stare in frigo.

credenza con alzata in stile provenzaleSe prendiamo una cristalliera napoletana, visibile nell'immagine in alto, possiamo notare che, tra la credenza bassa e l’alzata, può esserci un vano a giorno, in questo caso con colonne e ripiani, che consente di creare uno spazio di appoggio molto utile per appoggiare teglie appena uscite dal forno, piatti e tazzine.

La credenza e gli stili di arredamento

Nel corso degli anni, la credenza si è evoluta, conservando però le caratteristiche che la contraddistinguono.

Per forma, struttura e funzione, la credenza si adatta senza difficoltà ad ogni stile di arredamento, anche se bisogna ammettere che dà il meglio di sé nelle connotazioni più tradizionali, come la credenza classica e quella in arte povera, alla quale abbiamo dedicato anche un articolo sul nostro blog, che trovi qui.

Ciò nonostante, non è difficile oggi trovare credenze moderne e contemporanee di pregevole fattura e dal design accattivante, senza sottovalutare le credenze in stile provenzale, con decori floreali sulle ante.

Qualunque sia lo stile di arredamento adottato in casa tua, sappi che esiste una credenza da abbinare in modo armonioso e perfetto.

Alla scoperta della Madia: dall'impasto del pane ad elemento d'arredo

antica madia per lievitare il paneLa madia è un elemento d'arredo dal sapore antico, che ha trovato un posto nelle nostre case con il passare del tempo.

Nella sua versione antica, la madia è composta da una parte bassa, con ante battenti e cassetti, un ripiano con apertura verso l'alto, contenente un piano per stendere l'impasto o un vano (o più di uno) al cui interno veniva conservato il pane.

Oggi, la madia ha perso la sua funzione di piano d'appoggio per la preparazione del pane, ed è diventato un mobile molto simile ad una credenza.

Ecco perché questi mobili contenitori vengono spesso confusi.

In effetti, potremmo quasi dire che la credenza può "trasformarsi" in dispensa, se inserita in cucina, in madia se riposta in sala da pranzo, e in cristalliera in soggiorno.

Buffet: la credenza francese

il buffet franceseLa parola buffet ci fa subito pensare al cibo, in particolare quello offerto durante le cerimonie, ad esempio i matrimoni, oltre a restituirci immagini di parenti ed amici pronti a tutto pur di riempire piatti e pancia.

In effetti, il buffet non è altro che una credenza francese, introdotto nel XVIII secolo e utilizzato nello stesso modo in cui veniva impiegata la credenza in Italia, ovvero per esporre le pietanze ai commensali durante i pranzi e le cene di gala.

Basso e lungo, il buffet era realizzato in legno pregiato, finemente decorato, sormontato spesso da una specchiera e affiancato da un controbuffet, un mobile che ne replicava le fattezze ma in dimensioni ridotte.

Conclusioni

Credenza, madia e buffet fanno parte della nostra tradizione, anche se nella produzione moderna le differenze tra i tre elementi d'arredo sono quasi interamente scomparse.

Se hai la fortuna di possedere una madia o un mobile buffet antico, magari ereditato da un familiare o acquistato in un mercato dell'antiquariato, dovresti ritenerti fortunato e valorizzarlo.

Condividi su

Facebook
Autore
Ultimi Articoli
Francesco Ambrosino

Francesco Ambrosino

Blogger, Social Media Manager, Copywriter at Socialmediacoso.

Laureato in Scienze della Comunicazione, mi occupo di Formazione Professionale, Social Media, Copywriting e Blogging.
Non parlo di cose che non conosco, quindi parlo poco. Se posso, scrivo. Le cuffie dell'iPhone sono il mio scudo contro le chiacchiere inutili.

Seguimi su

Profilo Facebook di Francesco Ambrosino Profilo Twitter di Francesco Ambrosino Francesco Ambrosino
Seguici sui Social

Ultimi Articoli

Arredare casa con mobili in arte povera economici

Arredare casa con mobili in arte povera economici

16 agosto 2018

Chi l'ha detto che un arredamento in stile arte povera richiede investimenti ingenti? In questo articolo ti illustreremo come arredare casa con mobili in arte povera in offerta online.

Rimuovere la muffa dai mobili in legno senza rovinarli

Rimuovere la muffa dai mobili in legno senza rovinarli

5 agosto 2018

Muffa e cattivo odore nei mobili? Vediamo insieme come procedere alla pulizia e alla rimozione della muffa dai tuoi mobili in legno.

Vuoi cambiare i mobili di casa? 4 consigli utili per te

Vuoi cambiare i mobili di casa? 4 consigli utili per te

30 luglio 2018

Stai pensando di cambiare i mobili di casa? Hai voglia di dare un tocco nuovo alle stanze? Ecco alcuni consigli da seguire.

Come rinnovare il look di un arredamento classico

Come rinnovare il look di un arredamento classico

20 luglio 2018

Se hai casa arredata in stile classico e vuoi darle una svecchiata, non serve compiere una rivoluzione. Sono sufficienti alcuni accorgimenti. Vediamoli insieme.

Come arredare al meglio un bilocale

Come arredare al meglio un bilocale

16 luglio 2018

Cos'è un bilocale? Di quante camere è davvero composto? Ma soprattutto, come puoi arredarlo in modo efficace? Scoprilo subito, leggendo il nostro articolo.

Articoli Popolari

Mobili bagno con doppio lavabo: pro e contro

Mobili bagno con doppio lavabo: pro e contro

3 giugno 2016

Stai arredando il bagno e vorresti acquistare un mobile con doppio lavabo? Vediamo insieme quali sono i pro e i contro.

Mobili in arte povera e colore delle pareti: come abbinarli

Mobili in arte povera e colore delle pareti: come abbinarli

2 gennaio 2017

La fase di scelta del colore delle pareti non può non dipendere dalla tipologia di mobili da te acquistati, o che intendi acquistare. Ecco alcune soluzioni per abbinarli nel modo migliore.

Come nascondere i cavi della tv (e non solo)

Come nascondere i cavi della tv (e non solo)

20 marzo 2017

La battaglia contro i cavi della TV sembra impervia e senza speranze, ma non devi arrenderti. Ecco qualche consiglio semplice e pratico per uscirne vittoriosi.

Idee di arredo in stile Shabby-Chic

Idee di arredo con lo stile Shabby Chic

4 gennaio 2016

Vuoi arredare casa con mobili Shabby Chic? Ecco qualche consiglio per te.

Pareti divisorie e porte in vetro per cucina e soggiorno

Pareti divisorie e porte in vetro per cucina e soggiorno

11 marzo 2017

Se vivi in una casa con soluzioni open space, puoi creare una divisione tra la cucina e il soggiorno utilizzando pareti divisorie porte in vetro. Vediamo come.