mobili in arte povera e arredo bagnomobili grezzi
CERCA MOBILI

» Stili

» Categorie

» Mobili Design

vendita mobili on-line

Sfoglia i cataloghi completi dei mobili in vendita online

finiture e colori dei mobili
Home Page > catalogo mobili > materiali dei mobili

Materiali utilizzati per la costruzione dei mobili in vendita

> ACERO

Nomi commerciali:Acero - (I)
Maple - (GB)
Erable - (F)
Ahorn - (D)
Esdoorn - (NL)
Arce, Sicomoro - (E)

Area di crescita:L'albero cresce comunemente in tutte le zone temperate dell'Europa, dalla Svezia meridionale all'Asia Minore.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno e il durame sono poco differenziati; il legno e' quasi bianco o bianco giallastro.Per effetto della luce e dell'aria ingiallisce sensibilmente. Gli anelli annuali appaiono chiaramente nel legno tardivo chee' sottile e piu' scuro. Le specchiature radiali risaltano particolarmente nel taglio sul quarto, come sottili strisce o vene lucenti.Non e' particolarmente durevole ma si impregna facilmente con le usuali sostanze antisettiche.

Essiccazione:Il processo di essiccazione va condotto lentamente e con cura per evitare possibili fessurazioni ed imbarcamenti, e va iniziato sollecitamente dopo l'abbattimento per evitare modifiche di colore.

Peso specifico:Stagionato all'aria, presenta un peso specifico variante da 530 a 650 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:E' un legno facile da lavorare, e fornisce una superficie compatta e lucente. Nei segati in cui e' presente il contro-filo, sara' bene predisporre durante la piallatura i ferri ad un angolo di taglio di 15 gradi. Si puo' tornire facilmente, incollare, inchiodare, tingere e lucidare perfettamente. Viene impiegato in falegnameria ed in ebanisteria per la costruzione, oltreche' di mobili, anche per tutti quegli oggetti in cui viene posto in risalto il suo bel colore e la sua marezzatura molto decorativa. Viene impiegato pure in liuteria per eseguire casse armoniche di strumenti musicali.

> BETULLA

Nomi commerciali:Betulla Bianca - (I)
Silver Birch - (GB)
Bouleau Blanc - (F)
Birche, Weissbirche - (D)
Abedul - (E)
Area di crescita:La betulla cresce in tutta Europa, ed essendo resistentissima al freddo cresce particolarmente bene nei Paesi nordici dalla Scandinavia alla Siberia.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno e' stretto, bianco, mentre il durame e' bianco-bianco avorio o bruno chiaro. Ha tessitura molto fine con fibratura diritta, da' un legno di media durezza, elastico, con aspetto serico. Non molto durevole.

Essiccazione:Non presenta particolari difficolta', ma va condotta molto lentamente per evitare pericoli di deformazione od anche di macchie o ingiallamenti; difetti questi comuni ai legni chiari.

Peso specifico:Stagionata all'aria presenta un peso specifico variante dai 600 ai 700 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:La sua lavorazione non presenta particolari difficolta', le giunzioni hanno una buona tenuta e resistono bene alle sollecitazioni meccaniche. Viene impiegata per lavori di falegnameria, per fare manici, spazzole e per lavori intagliati e torniti. Se ne ricavano pure compensati pregiati per la loro leggerezza ed impiallacciature. Particolarmente apprezzate quelle provenienti dalle radiche.

> CASTAGNO

Nomi commerciali:Castagno - (I)
Chestnut - (GB)
Chàtaignier - (F)
Edelkastanie - (D)
Europees Kastanje - (NL)
Castano - (E)

Area di crescita:Il castagno e' originario dell'Asia, ma e' da tempo coltivato in tutta l'Europa mediterranea, con estensioni che arrivanofino all'Inghilterra meridionale. In Italia la sua distribuzione geografica e' delimitata dalla zona climatico-forestaledetta appunto del Castanetum che va dalla fascia montana alpina e si estende fino alla Sicilia.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono nettamente distinti. L'alburno e' stretto e di colore bianco-giallastro, ed il durame ha un colore bruno chiaro, nel legno fresco, che tende con il tempo a scurirsi. Ha un aspetto che ricorda vagamente la quercia, di cui non presenta mai pero' le caratteristiche specchiature. La tessitura e' grossolana, con fibratura diritta. L'albero e' molto longevo e raggiungedimensioni notevoli, tuttavia a causa degli innesti e delle potature per la migliore produzione dei frutti, difiicilmente si trovano degli alberi con crescita e conseguente sviluppo della parte legnosa, regolare. Spesso i vecchi tronchi sono notevolmente deteriorati alla base o addirittura cavi. Il durame e' piuttosto durevole e resiste bene agli attacchi di funghi ed insetti ed anche al fuoco.

Essiccazione:L'essiccazione e' piuttosto lenta, tende a fessurarsi e a deformarsi, con possibilita' di collasso.

Peso specifico:Essiccato all'aria il suo peso specifico medio e' di 600 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Coltivato principalmente per i suoi frutti, il castagno fornisce pure un ottimo legno da opera e da lavoro. Resiste bene alle intemperie, ed e' quindi adatto per costruzioni all'aperto. I polloni trovano impiego quali palene. Viene utilizzato per listoni da pavimenti, mobili rustici, travature, traversine ferroviarie, doghe, serramenti e se ne ricavano anche delle impiallacciature decorative. Il legno e' ricco di tannino utilizzato per la concia delle pelli.

> CILIEGIO

Nomi commerciali:Ciliegio Europeo - (I)
European Cherry - (GB)
Merisier Européenne - (F)
Kirschbaum Europaische- (D)
Cerezo Europeo - (E)

Area di crescita:Il ciliegio si trova in tutta Europa, nell'Asia Minore, nel Caucaso.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono leggermente differenziati. L'alburno e' stretto, giallastro mentre il durame e' bruno-rosato che si accentua notevolmente con la stagionatura e l'invecchiamento. I segati ricavati sul quarto presentano una bella lucentezza su cui fanno spicco delle specchiature che ricordano quelle dell'acero. La flbratura e' diritta, la tessitura media. In genere si leviga bene presentando, con la sola levigatura, una bella lucentezza serica.

Essiccazione:Durante l'essiccazione puo' dar luogo a torsione dei segati e a delle fenditure che declassano il legno.

Peso specifico:Il peso specifico del legno ad un contenuto di umidit del 15% di 580 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Il Ciliegio Europeo si differenzia da quello Americano per una diversa colorazione. Viene impiegato per tutti i lavori di ebanisteria fine.

> FAGGIO

Nomi commerciali:Faggio - (I)
Beech - (GB)
Hétre - (F)
Buche - (D)
Haya - (E)

Area di crescita:E' un albero che si trova in tutta Europa, dalla Norvegia ai Paesi mediterranei. In Italia e' diffuso dalle Alpi agli Appennini in una fascia climatica media, definita con il nome appunto di Fagetum.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno ed il durame non sono differenziati, talvolta pero' l'alburno appare piu' scuro (falso durame). La tessitura e' fine con fibratura per lo piu' diritta. I raggi midollari sono evidenti e, nelle sezioni radiali, si presentano come specchiature lucide molto caratteristiche. Il faggio non e' molto resistente agli attacchi dei funghi, specialmente se lasciato in ambiente umido; in questo caso si possono provocare nella struttura lignea, delle alterazioni definite sobbolliture (faggio cotto). Per migliorare la sua durabilit viene sottoposto a vaporizzazione e questa operazione gli conferisce una colorazione bruno-rossastra.

Essiccazione:Va condotta lentamente per evitare fessurazioni, deformazioni o rischi di collasso.

Peso specifico:Stagionato all'aria, presenta un peso specifico variabile dai 650 agli 850 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora molto facilmente, si sega, si tornisce e si piega con facilita'. Giunzioni con chiodi e viti tengono bene, ma e' opportuno procedere ad una preventiva preforatura delle sedi. Viene largamente impiegato in falegnameria, in ebanisteria, per vari lavori d artigianato. Si presta a venir tornito, curvato e tinto. Trova impiego nella costruzione di vari attrezzi agricoli, forme da scarpe, calci di fucile, navette e spole di telai. E' largamente impiegato anche nella costruzione di sedie curvate.

> FRASSINO

Nomi commerciali:Frassino - (I)
Ash - (GB)
Fréne - (F)
Esche - (D)
Fresno - (E)

Area di crescita:Nelle pianure e nei boschi di media montagna di tutta Europa, nel nord Africa ed Asia occidentale.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame appena differenziati con colore chiaro o bruno pallido, tendente a scurirsi con la stagionatura. In alcuni tronchi sono presenti delle striature scure irregolari di varia ampiezza che forniscono un legno definito frassino olivato utilizzato per scopi decorativi; presenta fibratura diritta e tessitura piuttosto grossolana.

Essiccazione:Agevole e veloce anche se richiede qualche cura onde evitare rischi di fessurazioni nelle testate.

Peso specifico:Essiccato all'aria presenta un peso specifico medio di 710 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora con facilita', si leviga e si vernicia in maniera molto soddisfacente. La sua fibratura e' diritta, mentre le sue doti di flessibilita' e resistenza lo rendono un legno particolarmente adatto per costruire manici, suppellettili ed oggetti sportivi. Si curva anche molto bene e quindi trova impiego nell esecuzione di tutti quegli oggetti in cui questa caratteristica viene valorizzata. Si tinge bene e viene quindi impiegato nell'esecuzione di mobili tinti con vivaci colori all'anilina.

> NOCE NAZIONALE

Nomi commerciali:Noce Nazionale - (I)
Walnut - (GB)
Noyer - (FR)
Nussbaum - (D)
Nogal - (E)

Area di crescita:Il noce, come albero da frutta, cresce in tutte le zone temperate della terra, ed e' particolarmente utilizzato in Europa ed in Asia Minore. Trova anche largo impiego come pregiato legno da opera, ed ogni paese ne vanta una propria produzione nazionale con caratteristiche peculiari. Riscontriamo cosi un noce francese, un noce inglese, quello italiano, caucasico ecc. ecc. anche se in definitiva si tratta pur sempre di legname proveniente da piante della stessa specie.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno e' biancastro, nettamente differenziato dal durame dal bel e caratteristico color bruno, striato spesso da venature piu'scure che lo rendono particolarmente pregiato. Ha tessitura variabile da media a fine con fibratura varia. Contrariamente a quantosi crede, non e' particolarmente durevole.

Essiccazione:Avviene facilmente e non da' luogo ad inconvenienti.

Peso specifico:Stagionato all'aria, il suo peso specifico medio e' di 600 Kg/m.

Usi principali e lavorazioni:Da sempre e' il legno principe per pregiati lavori di ebanisteria. Si lavora facilmente, unioni con chiodi e viti sono agevoli e di buona tenuta. Si leviga e si vernicia con ottimi risultati. Dato l'alto costo, viene di solito impiegato come tranciato, anche se ovviamente si lavora anche in massello. Oltre che per mobili trova impiego per pannellature, oggetti scolpiti, liste da pavimento, porte, soprammobili, calci da fucile, stecche da biliardo ecc.

Note:La continua ed insistente richiesta di legname di Noce, la mancata sostituzione da parte degli agricoltori degli alberi abbattuti, ha portato al progressivo esaurimento delle disponibilita' interne che un tempo erano discrete. Questo fatto ha avuto due conseguenze: la prima e' che ci si e' rivolti a cercare di importare tronchi di Noce dalle zone ove la pianta e' ancora presente in discreti quantitativi (Turchia, Iran, Pakistan, catena himalaiana). La seconda conseguenza e' che si e' andati alla ricerca di legni sostitutivi, aventi una certa famiglianza con il vero Noce. Non e' giustificabile adottare per tali legni sostitutivi il nome "Noce di....."

> OLIVO

Nomi commerciali:Olivo, Ulivo - (I)
Olive - (GB)
Oliver - (F)
Olivenholz - (D)
Olivo - (E)

Area di crescita:E' largamente diffuso in tutti i Paesi europei, africani ed asiatici affacciantisi sul mediterraneo; utilizzato soprattutto come albero da frutto.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono nettamente differenziati. L'alburno, di varia ampiezza e' di colore bruno chiaro con una certa tendenza a scurirsi col tempo. Il durame e' bianco giallastro con delle caratteristiche venature, molto pronunciate e dall'andamento irregolare, piu' scure. Ha tessitura molto fine con fibratura irregolare e spesso contorta.

Essiccazione:Deve essere condotta molto lentamente e con cura per evitare, per quanto possibile, spacchi e fessurazioni.

Peso specifico:Stagionato all'aria presenta un specifico medio di 950 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Il legno e' malagevole da lavorare a causa della sua durezza e delle torsioni della fibratura. Si presta pero' ad un'ottima levigatura e finitura fornendo una superficie liscia e lucida. Giunzioni con chiodi e viti tengono bene ma sono malagevoli e richiedono una preforatura. L'aspetto e' caratteristico e decorativo, se ne ricavano vari oggetti d'artigianato e rustici, anche torniti, listoni da pavimenti, pannelli e mobili.

> OLMO

Nomi commerciali:Olmo - (I)
Elm - (GB)
Orme - (F)
Ulme - (D)
Olmo - (E)

Area di crescita:L'olmo campestre e' tipico della fascia temperata europea, ed e' diffuso dalla Scandinavia al Nord Africa.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono nettamente differenziati; il primo e' stretto e di colore grigio giallastro. Il durame e' bruno rossastro o bruno scuro con una certa tendenza ad iscurirsi ulteriormente se esposto all'aria. Ha tessitura media o grossolana con fibratura per lo piu' diritta. E'' un legno duro, mediamente pesante. E' molto resistente alla pressione ma meno alla trazione; e' sufficientemente elastico. E' durevole anche immerso in acqua. Nelle zone di coltura della vite veniva a suo tempo utilizzato quale sostegno dei tralci ed era quindi piuttosto comune nelle campagne.

Essiccazione:Il legno presenta una forte tendenza a fessurarsi e ad imbarcarsi, quindi il procedimento di essiccazione deve venir condotto lentamente e con cura.

Peso specifico:Stagionato all'aria, il suo peso specifico varia notevolmente potendo oscillare tra i 550 e gli 850 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:La lavorazione e' agevole e non presenta particolari difficoltà. Giunzioni con chiodi e viti sono agevoli e tengono bene. Trova largo impiego nell'industria del mobile che ne utilizza i decorativi tranciati (ogni paese ne vanta varieta' di particolare pregio: vedasi l'olmo inglese, o l'olmo dei carpazi ecc.). Trova anche impiego per listoni da pavimenti, traversine ferroviarie, oggetti decorativi anche torniti, suppellettili. Un tempo con il legno di olmo si facevano i vitoni per le presse e per i frantoi

> ONTANO

Nomi commerciali:Ontano - (I)
Alder - (GB)
Aune - (F)
Erle - (D)
Aliso - (E)

Area di crescita:L'albero e' comune in tutta l'Europa fino alla Siberia, in Asia minore, ed in Nordafrica.

Caratteristiche tecnologiche:L'Ontano nero e', tra le diverse varieta' esistenti, quello piu' comunemente utilizzato come legname da lavoro. Le altre varieta' (O. verde, O. bianco, O. napoletano) trovano un minor impiego, anche a causa delle piu' ridotte dimensioni dell'albero. L'alburno non e' nettamente differenziato dal durame che e' bianco o rosso-arancio, appena tagliato, ma che tende a scurirsi alla luce. Presenta sovente delle sfumature brune presso il centro del tronco. Ha fibratura diritta e tessitura fine ed uniforme. Il legno non e' resistente agli attacchi di funghi od insetti, ma resiste eccezionalmente bene, se immerso nell'acqua. Si riesce comunque a trattarlo con preservanti, senza particolari problemi.

Essiccazione:Non presenta alcuna difficolta', sia con la stagionatura, che con l'essiccazione artificiale. Viene anzi considerato uno dei legni piu' facili da essiccare.

Peso specifico:Essiccato all'aria, ha un peso specifico variante tra i 420 ed i 640 Kg/m3.Usi principali e lavorazioni:Non presenta alcuna particolare difficolta' ad essere lavorato con i comuni utensili; si intaglia, si tornisce, si incolla, si inchioda, si avvita con facilita'. Si presta anche bene ad una buona levigatura e verniciatura. Viene utilizzato per costruzioni su palafitte in terreni sommersi, paleria, falegnameria, imballaggi, botti, oggetti vari torniti, zoccoli. Viene anche impiegato per compensati e pannelli.

> PERO

Nomi commerciali :Pero - (I)
Pear - (GB)
Poirier - (F)
Birnbaum - (D)
Peral - (E)

Area di crescita:L'albero e' diffuso in tutta l'Europa centro - meridionale, ed e' largamente coltivato per la produzione dei frutti.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame non sono nettamente differenziati. Il legno ha un colore rosato inconfondibile. E mediamente duro, compatto con tessitura fine e fibratura diritta, abbastanza durevole.

Essiccazione:Va condotta lentamente per evitare spacchi, deformazioni ed imbarcamenti.

Peso specifico:Stagionato all'aria il suo peso specifico varia dai 700 al 750 Km/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora facilmente e si tornisce anche bene. Si leviga, si vernicia e si tinge facilmente e con buon risultato. Unioni con chiodi e viti tengono bene anche se e' preferibile preforare le sedi. Viene impiegato per costruire mobili, articoli da disegno, strumenti musicali, apparecchi di precisione, utensili, giocattoli, oggetti torniti. Tinto in nero viene impiegato nella fabbricazione dei pianoforti in sostituzione dell'ebano.

> ROVERE

Nomi commerciali:Rovere - (I)
Oak - (GB)
Rouvre, Chéne - (F)
Stieleiche, Traubeneiche - (D)
Roble - (E)

Notala denominazione commerciale di ROVERE copre il materiale fornito da tre specie botanicamente distinte, ma i cui legni sono difficilmente distinguibili l'uno dall'altro. Dette specie sono la:
Quercus petraea Liebl. (vera Rovere)
Quercus Pedunculata Ehrh. (Farnia)
Quercus pubescens Wild. (Roverella)
Commercialmente in Italia si tende a denominare le varie specie con il comune nome di rovere. Infatti quello che sul mercato viene definito come rovere di slavonia è in pratica una farnia.

Area di crescita:In Italia nella Pianura Padana prevaleva anticamente la Farnia che occupa ora ridottissime superfici, mentre al centro e al sud prevalgono le altre due specie. Nell'Europa centrale ed orientale la farnia forma estese ed ottime foreste.

Caratteristiche tecnologiche:Il legno e' differenziato, con alburno giallastro e durame bruno, solcato nelle sezioni radiali da raggi midollari definiti "specchiature" che ne caratterizzano il legno. Ha fibratura diritta anche se piuttosto irregolare e tessitura grossolana. Il durame e' particolarmente resistente anche nelle peggiori situazioni climatiche (alternanza di secco ed umido) ed all'usura.

Essiccazione:Va condotta piuttosto lentamente per evitare rischi di fessurazioni o deformazioni.

Peso specifico :E' piuttosto variabile ed e' in funzione delle varie zone in cui l'albero cresce. Si puo'comunque considerare un valore medio di 820 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Da sempre e' stato uno dei legni pi largamente utilizzati in tutti i settori di applicazione. Da quello navale alle costruzioni civili, ai mobili; sia come massiccio che come tranciato. Come paleria, anche immerso in acqua, per botti, listoni da pavimento, traversine ferroviarie ecc. Unioni con chiodi e viti tengono bene anche se si consiglia la preforatura delle sedi. Si lavora con facilit , si lascia tinteggiare e verniciare senza particolari problemi.

> TIGLIO

Nomi commerciali:Tiglio - (I)
Lime - (GB)
Tilleul - (F)
Linde - (D)
Tilio - (E)

Area di crescita:Cresce spontaneamente in tutta l'Europa centro-meridionale e centro-orientale ed e' diffusa come pianta ornamentale in tutti i paesi a clima temperato.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno ed il durame non sono bene differenziati. Il legno fresco e' di color bianco, e tende poi a scurirsi a contatto con l'aria, assumendo un colore che va dal giallo al giallo-brunastro. Ha fibratura diritta con tessitura fine ed aspetto serico. Facilmente attacca-bile dai funghi, resiste solo parzialmente agli attacchi degli insetti xilofagi. E' in ogni caso possibile sottoporlo con facilita' a dei trattamenti di preservazione, anche se, per gli usi cui questo legno viene generalmente impiegato, questo trattamento puo' risultare superfluo.

Essiccazione:Durante la stagionatura, puo' presentare una leggera tendenza all'azzurra-mento e a fendersi o ad imbarcarsi. Con l'essiccazione artificiale si essicca bene e facilmente.

Peso specifico:Stagionato all'aria il suo peso specifico puo' variare tra i 500 ed i 630 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:E' un legno tenero che si lascia lavorare facilmente con tutti i normali utensili; si tornisce e si intaglia bene. Giunzioni con colla, viti, chiodi hanno una buona tenuta e non viene richiesta una preparazione preventiva delle sedi. Si leviga e si vernicia con facilita' e con ottimi risultati. E' adatto per tutti i lavori di intaglio e di intarsio e per lavori di falegnameria fine. Si utilizza pure per fare zoccoli, giocattoli, cornici, strumenti musicali, spazzole, arti artificiali, ecc.

> TANGANIKA

Nomi commerciali:Aniegrè, Anegrè, Tanganika - (I)
Anigeria, Anegrè - (GB)
Anegrè - (D)
Aniègre, Aninguerie - (F)
Mukali - (E)

Area di crescita:Si trova comunemente nella fascia equatoriale africana che va dalla Costa d'Avorio al Kenia.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame indifferenziati. Il legno e' bruno-rossastro che pero' all aria tende a scurirsi. La struttura si presenta con fibratura diritta e tessitura fine. E' mediamente pesante, moderatamente duro e poco elastico. Ha poca durabilit nei confronti dei funghi e degli insetti. E' particolarmente attaccato dal Lyctus, per cui sara' utile prima di impiegarlo, assicurarsi che siano stati praticati opportuni ed efficaci trattamenti di preservazione.

Essiccazione:L'essiccazione avviene facilmente e velocemente senza rischi di deformazioni. Occasionalmente si possono verificare delle spaccature provocate da tensioni interne.

Peso specifico:Essiccato all'aria, presenta un peso specifico di 550-600 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora facilmente e senza particolari problemi. Opportunamente tinto assume una certa somiglianza con il noce e quindi impiegato ampiamente nell'industria del mobile in sua vece, ma non ha alcuna parentela con il vero noce. Il nome "noce Tanganika" o pi semplicemente "Tanganika" dato in Italia a questo legno di pura fantasia. Inoltre sotto il nome commerciale Tanganika vengono commercializzati legni con caratteristiche similari ma di specie diverse tutte provenienti dalle medesime zone come Akatio e Longhi.

> BUBINGA

Nomi commerciali: Bubinga - (I) (F) (GB) (D) (E)
Akume - (USA)
Kevazingo - se sfogliato

Area di crescita:L'albero cresce in tutta la zona equatoriale dell'Africa occidentale dal Camerun fino al Gabon ed al Congo.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono nettamente differenziati. L'alburno e' di colore biancastro o bruno chiaro, inutilizzabile. Il durame e' di colore rosato o rossastro con lievi venature piu' scure. E' un legno duro e pesante molto durevole e resistente alle termiti. Ha grana fine con tessitura omogenea e fibratura che presentando frequenti controfili produce effetti decorativi.

Essiccazione:L'essiccazione non presenta particolari problemi anche se avviene piuttosto lentamente; rischi di fessurazioni.

Peso specifico:Stagionato all'aria presenta un peso specifico medio di 900 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Viene particolarmente utilizzato dalle industrie del mobile dato che i tranciati che se ne ricavano offrono un bell'aspetto decorativo. Anche i segati sono di facile lavorazione e si prestano ad una bella finitura. Unioni con chiodi e viti tengono bene, ma data la sua durezza e' piuttosto difficile da segare. Viene anche utilizzato per produrre oggetti torniti e piccoli oggetti come spazzole e manici di coltelli; inoltre listoni da pavimenti e traversine ferroviarie.

> ETIMOTÈ

Nomi commerciali: Etimoè - (I) (F) (GB) (D) (E)

Area di crescita:L'albero pur provenendo da molte zone dell'Africa occidentale lo si trova principalmente nella Sierra Leone, nella Guinea, in Liberia, nella Costa d'Avorio e nel Ghana.

Caratteristiche tecnologiche:E' un grande albero che puo' arrivare ad altezza di 30 metri con diametri fino a cm 150. Alburno e durame sono nettamente differenziati. Mentre l alburno e' di colore bruno-giallastro il durame appare rosso-bruno. Il legno e' duro, pesante e resiste bene agli attacchi di funghi ed insetti. Ha tessitura fine con fibratura spesso incrociata. La presenza di resina copale gli conferisce un gradevole odore, particolarmenfe avvertibile allo stato fresco.

Essiccazione:Il legno presenta un ritiro medio, e a quanto se ne sa, non crea particolari problemi, tuttavia sara' bene procedere con attenzione.

Peso specifico:Stagionato all'aria il suo peso specifico varia dai 700 agli 850 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora bene e facilmente malgrado il contenuto di resina. Per il suo bell'aspetto viene impiegato in falegnameria ed in ebanisteria sia come tranciato che come segato e per listoni da pavimenti. Per la sua buona durabilita' trova anche impiego nel settore dell'arredamento e delle costruzioni navali.

> IROKO

Nomi commerciali: Iroko - (I) (E)
Iroko, Chene d'Afrique - (F)
Iroko, African Teak - (GB)
Iroko, Kambala - (D)

Area di crescita:L'albero cresce in tutta la fascia tropicale dell Africa, nelle foreste equatoriali dei paesi circondanti il Golfo di Guinea dall'Etiopia al Mozambico.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno e' nettamente definito dal durame di colore giallo che con l'esposizione alla luce acquista un bel colore bruno dorato. Ha tessitura fine o media con fibratura spesso incrociata. Presenta grossi pori sparsi, ben visibili e contiene secrezioni calcaree anche di notevole dimensione. L'alburno viene attaccato da parassiti e va quindi eliminato, mentre il durame e' piuttosto durevole.

Essiccazione:Si essicca bene ed abbastanza velocemente, con solo una leggera tendenza a distorsioni e a spacchi.

Peso specifico:Al 15% di umidità presenta un peso specifico medio di 660 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora abbastanza facilmente con tutti gli utensili; presentando unicamente una certa tendenza a consumare le lame data la facilita' ad incorporare secrezioni calcaree. Data la presenza di controfilo sara' bene ridurre l'angolo di taglio delle pialle a 15 . Il legno si incolla, si inchioda e si avvita in maniera soddisfacente ed e' possibile ottenere una buona finitura utilizzando pero' dei turapori. Resiste bene all'aperto, anche in luoghi umidi e trova quindi impiego per costruzioni navali, coperte di imbarcazioni, carpenteria, falegnameria. Avendo anche un bell'aspetto (assomiglia vagamente al teak), viene anche impiegato come tranciato dall'industria del mobile.

> KHAYA

Nomi commerciali: Khaya - (I) (F) (D) (E)
Khaya Mahogany - (GB)

Area di crescita:Zone tropicali dell'Africa occidentale, dalla Costa d'Avorio al Ghana e allo Zaire.

Caratteristiche meccaniche:resistenza a compressione assiale mediamente 60 N/mm2, aflessione 140 N/mm2

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità: 11.500 N/mm2
Massa volumica: 690 kg/m3 Um. 12%
Variazione dimensionale: da modesta a media
Durezza: media
Compattezza: media
Porosità: medio alta
Il colore che va dal rosso chiaro al rosso scuro presenta sfumature calde tipiche del Mogano con riflessi dorati.

Usi principali e lavorazioni:Il Mogano Khaya un legno particolarmente elegante utilizzato principalmente per la produzione di mobili di stile inglese (english period furniture), mobili classici e particolarmente espressivi.

> KOTÒ

Nomi commerciali: Kotò - (I) (E) (F) (D)
African Pterygota - (GB)

Area di crescita:L albero cresce in tutta l Africa tropicale occidentale ma specialmente nella Costa d Avorio e nel Camerum.

Caratteristiche tecnologiche:E' un legno poco differenziato dal colore giallo-oro pallido tendente a scurirsi con toni grigio giallastro nel legno invecchiato. La tessitura e' mediamente grossolana con pori numerosi, aperti. Il legno si essicca bene, rapidamente ma presenta una leggera tendenza a fessurarsi e a imbarcarsi. In genere si presenta strutturalmente un poco grasso e per niente elastico ma si puo' lavorare molto bene con tutti gli attrezzi usati in falegnameria. Si pialla e si pulisce molto bene offrendo una superficie sufficientemente bella e decorativa.

Peso specifico:Il peso specifico del legno con un contenuto di umidit del 15 per cento pu essere valutato su 650-700 kg. per m.c.

Usi principali e lavorazioni:E' un legno abbastanza diffuso nelle industrie del mobile, nelle fabbriche di compensati che ne ricavano impiallacciature per controplaccati e mobili di normale produzione.

> MAKORÈ

Nomi commerciali: Makorè - (I) (GB) (F) (D) (E)

Area di crescita:E' diffuso in tutte le zone della fascia tropicale dell Africa occidentale, foreste umide della fascia tropico-equatoriale circondante il Golfo di Guinea dalla Liberia al bacino del Congo, ma con varie discontinuità.

Caratteristiche tecnologiche:Il legno e' differenziato, con alburno stretto e chiaro e durame rosso brunastro, tendente ad iscurirsi con l essiccazione e l'esposizione all'aria. Mentre l'alburno e' facile preda di funghi ed insetti, il durame resiste piuttosto bene anche in ambienti umidi. Ha tessitura media con fibra per lo piu' intrecciata, il che gli conferisce spesso il caratteristico effetto di rigatino.

Essiccazione:Pur non essendo particolarmente difficoltosa, va comunque praticata con cura e lentamente onde evitare rischi di fessurazioni od imbareamenti

Peso specifico:Stagionato all'aria, presenta un peso specifico di 650 - 700 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Il Makore' pur risultando un legno piuttosto duro, e' tuttavia di facile lavorazione. Una particolare cura va posta per quei pezzi che presentano il controfilo. Unioni con chiodi e viti sono facili e di buona tenuta. Si leviga, si tinge e si leviga facilmente e con ottimi risultati. E'' facile da tranciare e da sfogliare e quindi trova anche impiego nell'industria dei tranciati e dei controplaccati. Viene anche impiegato in falegnameria ed in ebanisteria per lavori vari, e quale sostituto del mogano.

> MANSONIA

Nomi commerciali: Mansonia - (I) (GB) (F) (D) (E)

Area di crescita:Si trova principalmente nel sud della Nigeria, in Ghana ed in Costa d'Avorio. Foreste umide della fascia tropico-equatoriale a Nord del Golfo di Guinea dalla Liberia alla Repubblica Centro-Africana.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno e' stretto e di colore biancastro giallognolo, mentre il durame e' bruno violaceo tendente al grigio. Ha tessitura fine e compatta con fibra diritta. Il durame e' piuttosto durevole e resiste anche alle termiti.

Essiccazione:Si essicca facilmente solo con una leggera tendenza ad imbarcarsi, si possono verificare occasionalmente fenditure in corrispondenza dei nodi.

Peso specifico:Stagionato all'aria presenta un peso specifico variante dai 600 ai 700 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora facilmente, unioni con chiodi e viti tengono bene. Si presta ad una buona pulitura e finitura. Trova impiego nella costruzione di mobili, infissi e parquet. Trova anche impiego nella costruzione di piccoli oggetti torniti e calci di fucile. Le sue polveri possono provocare irritazioni alle mucose per cui negli ultimi anni il suo impiego ha subito delle contrazioni. AVVERTENZA Il termine di "Noce Mansonia" con cui viene talvolta denominato in Italia e' assolutamente arbitrario dal momento che nulla ha a che fare con il noce tranne forse per una vaga somiglianza.

> MOABI

Nomi commerciali: Moabi - (I) (GB) (F) (D) (E)

Area di crescita:L albero cresce comunemente in tutte le foreste equatoriali dell Africa occidentale. Foreste della fascia tropico-equatoriale circondanti il Golfo di Guinea, dalla Nigeria al Bacino del Congo.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno di colore rosa chiaro e' nettamente differenziato dal durame di colore rosa scuro o rosso-brunastro. Ha un aspetto serico e possiede una buona durabilita'; ha tessitura fine con fibratura per lo piu' diritta.

Essiccazione:E' piuttosto difficile da essiccare e le operazioni vanno condotte molto lentamente per evitare rischi di deformazioni o fessurazioni.

Peso specifico:Il suo peso specifico puo' essere valutato in media attorno ai 750 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Non presenta particolari difficolta' di lavorazione, anche se in certi casi la presenza di silice puo' provocare una rapida usura degli utensili. Le polveri di lavorazione possono provocare irritazioni alle mucose e quindi sara' necessario prendere le opportune precauzioni. Viene utilizzato in carpenteria, per la costruzione dei serramenti anche destinati all'esterno, parti di carrozzeria ed in ebanisteria in sostituzione del mogano. La denominazione di "Mogano Moabi" utilizzata talvolta nel commercio del tutto erronea e crea unicamente confusione.

> MOGANO SAPELLI

Nomi commerciali: Mogano Sapelli - (I)
Sapele - (GB)
Sapelli - (F) (D) (E)

Area di crescita:L albero cresce nella foresta equatoriale umida dell Africa occidentale e centrale, che dalla Liberia si estende sino alla Repubblica Centro-Africana, al bacino del Congo ed all'Angola, con estensione orientale verso l'Uganda.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno, grigio rossastro o giallognolo, e' nettamente differenziato dal durame bruno-rossastro che ha tendenza a scurirsi col tempo. Allo stato fresco ha un persistente profumo che lo caratterizza nettamente. Ha tessitura fine con fibratura spesso ondulata che con il taglio sul quarto fornisce al legno una caratteristica figurazione a bande. Mentre l'alburno viene facilmente attaccato da funghi ed insetti, il durame e' piuttosto durevole e resiste anche agli attacchi del Lyctus.

Essiccazione:Va condotta lentamente per evitare rischi di deformazioni.

Peso specifico:Stagionato all'aria presenta un peso specifico di 650 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:E' un legno di facile lavorazione, che si presenta come un buon sostituto del vero mogano. Viene utilizzato dall'industria del mobile particolarmente come tranciato, ed anche dalle industrie dei compensati per controplaccati di pregio. Trova ampio impiego in falegnameria, per pannellature, listoni per pavimenti, infissi, pianoforti ed altri strumenti musicali e anche per imbarcazioni.

Avvertenze: Assieme ad altre Meliaceae (sipo, tiama, grand-Bassam) rappresenta quella serie di sostituti del vero mogano (Swietenia mahagoni) di origine africana. Comunque la dizione di "mogano" utilizzata come prefisso per questi legni dovrebbe essere eliminata.

> MOVINGUI

Nomi commerciali: Movingui - (I) (F) (D) (E)
Ayan - (GB)

Area di crescita:Cresce nelle foreste pluviali umide, a cavallo dell'Equatore nell'Africa occidentale. Foreste della fascia tropico-equatoriale circondanti il Golfo di Guinea, dalla Costa d'Avorio sino al Gabon.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono differenziati. L'alburno, non utilizzabile, ha un colore giallo-grigiastro, mentre il durame ha un bel colore giallo limone, che col tempo e l'esposizione all'aria, tende a scurire. La tessitura e' piuttosto fine mentre la fibratura e' frequentemente incrociata ed ondulata, il che, con il taglio sul quarto, permette di ottenere dei tranciati con effetto decorativo. E' mediamente durevole particolarmente per quanto riguarda gli attacchi di insetti.

Essiccazione:Malgrado non vi siano particolari rischi di deformazioni e di spaccature, conviene procedere con attenzione e piuttosto lentamente.

Peso specifico:Stagionato all'aria presenta un peso specifico variante tra 690 e 800 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora facilmente, anche se a causa del suo contenuto di silice, gli utensili si logorano rapidamente. Chiodi e viti tengono bene, ma sono di difficile penetrazione. Viene utilizzato per listoni per pavimenti, fondi di veicoli, ed in genere in falegnameria; la sua elasticita' permette di eseguire sagome curve. A causa della sua inattaccabilit da parte degli agenti chimici viene altresi' utilizzato per eseguire contenitori per varie industrie. L'industria del mobile lo utilizza come tranciato decorativo mentre per il suo bel colore giallo anche gli intarsiatori lo utilizzano per le loro composizioni.

> WENGÈ

Nomi commerciali: Wengè - (I) (F) (D) (E)
Panga Panga - (GB)

Area di crescita:L'albero e' diffuso nelle foreste tropicali africane prevalentemente nel Camerum del sud, del Mozambico fino al Congo belga.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono fortemente differenziati. L'alburno puo' arrivare ad essere largo fino a 3 centimetri; esso e' quasi bianco mentre il durame varia dal marrone-oro fino al marrone-scuro con venature nerastre. Il Wenge' e' molto decorativo. La struttura e' grossolana, diritta e presenta torsione discordante. Le zone di crescita sono diverse e chiaramente riconoscibili. Il legno e' molto pesante, di poco ritiro ma molto resistente alla pressione meccanica e alla trazione.

Essiccazione:Il Wenge' pu essere stagionato bene ma il relativo processo di essiccazione deve essere condotto molto lentamente perche' il legno ha la tendenza a deformarsi.

Peso specifico:Il peso specifico dei segati stagionati all'aria libera puo' variare da un minimo di 850 fino ad un massimo di 950 Kg. per metro cubo.

Usi principali e lavorazioni:La sua durezza e il forte contenuto di resine di varie nature rendono difficoltosa la sua lavorazione, tuttavia impiegando utensili adatti tali difficolta' possono essere superate agevolmente. Si puo' segare, tornire e intagliare con sufficiente facilita' ma, in cambio e' difficile da pulire e da laccare. Anche l'incollaggio risulta molto difficile. Il legno presenta notevoli doti di durata perche' praticamente inattaccabile dai parassiti sia vegetali che animali. Il wenge' ha trovato negli ultimi tempi un buon impiego nella produzione di mobili moderni, per arredamenti d'interni e, in genere, per ricavare impiallacciature di pregio.

> ZEBRANO

Nomi commerciali:Zebrano - (I) (D) (E) (GB)
Zingara - (F)

Area di crescita:L'albero cresce in Africa occidentale, particolarmente in Gabon ed in Camerun.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno largo e biancastro non e' utilizzabile. Il durame e' di colore bruno chiaro con venature piu' scure molto marcate, che forniscono al legno un aspetto caratteristico inconfondibile. Ha tessitura medio-fine con fibratura spesso incrociata. Il legno e' mediamente duro, non troppo pesante con buona resistenza alla compressione ed alla flessione. Allo stato fresco ha odore sgradevole. Una volta essiccato e' dotato di buona durabilità.

Essiccazione:Va condotta molto lentamente per evitare rischi di deformazioni e fessurazioni.

Peso specifico:Stagionato all'aria presenta un peso specifico variante dai 500 agli 800 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora facilmente, giunzioni con chiodi, colla e viti sono agevoli e tengono bene. Levigatura e verniciatura sono malagevoli a causa della presenza di controfilo e del suo contenuto di resina. Viene utilizzato per utensili, manici, attrezzi sportivi, listoni da pavimenti. In ebanisteria il suo impiego segue gli andamenti della moda che gradisce o meno le sue caratteristiche striature.

> ACERO AMERICANO

Nomi commerciali: Acero Americano - (I)
Black Maple - (GB)
Erable D'Amerique - (F)
Ahorn - (D)
Arce - (E)

Area di crescita:Usa - Canada

Caratteristiche meccaniche:resistenza a compressione assiale mediamente 45 N/mm2, a flessione 110 N/mm2.

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità: 9.400 N/mm2
Massa volumica: 660 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale: medio alto
Durezza: media
Compattezza: buona
Porosità: scarsa

> NOCE CANALETTO

Nomi commerciali: Noce Canaletto, Noce Nero - (I)
Black Walnut, American Walnut - (GB)
Noyer d'Amerique - (F)
Americanische Nussbaum - (D)

Area di crescita:L'albero cresce nelle zone nord-orientali degli Stati Uniti dal bacino del Mississippi alla zona dei Grandi Laghi, ma si estende anche a sud verso la costa atlantica fino alla Florida e Texas.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno, biancastro, e' nettamente differenziato dal durame dal colore bruno, piuttosto scuro e variegato. Ha tessitura media o grossolana e fibratura generalmente diritta. Il legno e' duro, piuttosto pesante, ma abbastanza pieghevole ed elastico. Da fresco ha un odore intenso molto caratteristico.
Durabilita' media

Essiccazione:Non presenta particolari problemi, pur presentando qualche rischio di collasso.

Peso specifico:Stagionato all'aria presenta un peso specifico variante dai 650 ai 700 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora facilmente con tutti gli utensili; giunzioni con chiodi e viti sono agevoli e di buona tenuta. Si leviga e si vernicia in maniera soddisfacente. I tranciati, dal bell'aspetto, trovano largo impiego nell'industria del mobile, per arredamenti di interni, in falegnameria ed ebanisteria, nell'esecuzione di calci da fucile, oggetti d'arredamento ed infissi.

> RAMINO

Area di crescita:Proveniente dalle zone paludose dell'Indonesia e della Malesia.

Peso specifico:Ramino - Densità media per materiale secco: 670 kg/m³

Essiccazione:Si essicca facilmente sia all'aria che in forno e non presenta deterioramenti.

Usi principali e lavorazioni:Il ramino è il nome collettivo dato al legname di alcune speci che crescono nelle paludi di acqua dolce dell'Asia sud orientale, tra le quali la Gonystylus bancanus è la più comune.Gli alberi possono raggiungere i 24 m di altezza ed un diametro di 1 m alla base. È un legno di grandissimo pregio, e oltretutto piuttosto raro, proveniente dalle zone paludose dell'Indonesia e della Malesia. Il ramino ha un colore chiaro molto omogeneo, segnato da venature estremamente sottili. Rivela grandi doti di resistenza durantequalsiasi tipo di lavorazione, ed è utilizzato per la costruzione di strutture da interni (scale, pavimenti, ecc.), di mobili e di complementi di arredamento, oltre che di oggetti delicatamente intarsiati come ad esempio le cornici per i quadri e i pezzi degli scacchi.La grana tende a lacerarsi sulle superfici segate a quarto; richiede l'esecuzione preventiva di fori per l'applicazione di chiodi. Si incolla bene ma data la scarsa porosità è consigliabile l'uso di colle viniliche caricate. È suscettibile di buona finitura. Il legno è molto duro, simile al rovere o al noce. Si sostituisce spesso al faggio nella produzione di mobili, accessori, cornici per quadri ed altre modonature; viene utilizzato per lavori di intagli e per la produzione di impugnature tornite di utensili non battenti e perni, nonchè per lavori di falegnameria da interni e giocattoli in legno. Adatto a lavorazioni con frese ad alta velocità. Il durame è deperibile. Come altre essenze, teme gli eccessi di calore ed umidità.

> CILIEGIO AMERICANO

Nomi commerciali: Ciliegio Americano - (I)
American Cherry - (GB)
Merisier d'Amerique - (F)
Kirschbaum - (D)
Cerezo - (E)

Area di crescita:Il Ciliegio Americano si trova negli Stati Uniti e anche in alcune zone dell'America Centrale.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono leggermente differenziati. L'alburno e' stretto, giallastro mentre il durame e' bruno-rosato che si accentua notevolmente con la stagionatura e l'invecchiamento. I segati ricavati sul quarto presentano una bella lucentezza su cui fanno spicco delle specchiature che ricordano quelle dell'acero. La flbratura e' diritta, la tessitura media. In genere si leviga bene presentando, con la sola levigatura, una bella lucentezza serica.

Essiccazione:Durante l'essiccazione puo' dar luogo a torsione dei segati e a delle fenditure che declassano il legno.

Peso specifico:Il peso specifico del legno ad un contenuto di umidit del 15% di 580 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Il Ciliegio Americano si differenzia da quello Europeo per una diversa colorazione. Viene impiegato per tutti i lavori di ebanisteria fine. Il Black Cherry per il suo bel colore scuro ed intenso e' particolarmente pregiato e viene utilizzato per costruire strumenti musicali, per pipe ed e' particolarmente richiesto in ebanisteria per mobili di valore.

> DOUGLAS

Nomi commerciali: Douglasia, Douglas - (I)
Douglas Fir. - (GB)
Sapin de Douglas - (F)
Oregon Pine - (D)
Duglas - (E)

Area di crescita:Foreste della fascia occidentale del Nord America dalla Columbia Britannica al Messico, su entrambi i versanti delle Montagne Rocciose.

Caratteristiche tecnologiche:Trattasi di alberi a rapida crescita che raggiungono i 60 m di altezza ed i 2 m di diametro, con fusto sovente regolare e diritto. Il durame e' giallastro o rosa-giallastro, con tessitura fine e fibratura diritta. Ha un odore resinoso piuttosto caratteristico.

Essiccazione:Veloce e senza particolari difficolta'.

Peso specifico:Essiccato all'aria, il suo peso specifico medio si puo' fissare attorno ai 550 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Si lavora senza particolari difficolta'. Unioni con chiodi e viti tengono bene. Si incolla e si vernicia agevolmente. Molto ricercati sono i " clears ": segati con fibra diritta e privi di nodi per lunghi tratti, utilizzati sia per serramenti che per rivestimenti decorativi, ma al giorno d'oggi sempre piu' rari e difficili da reperire. Viene utilizzato per la costruzione di serramenti, carpenteria, costruzioni navali, per pannellature decorative sia come segato che come compensato.

> ERABLE

Nomi commerciali: Erable, Acero americano occhiolinato - (I)
Bird's eye maple - (GB)
Erable moucheté - (F)
Vogelaugenahorn - (D)

Caratteristiche Botaniche:In queste specie di aceri che crescono nel Canada e nel nord dell'America si riscontrano in determinati alberi queste caratteristiche punteggiature od occhiolinature che sono presenti unicamente in determinate zone di accrescimento degli alberi, e che vengono messe in evidenza mediante la sfogliatura. Non si tratta quindi di una sorta di radicatura come quella ad esempio del pioppo radicato, tanto e' vero che non si riscontrano attorno a queste, residui di corteccia. Anche se al momento attuale non e' stato ancora spiegato con certezza tale fenomeno, tuttavia si pensa che possa trarre origine dalla compressione esercitata da gocce d'acqua imprigionate nelle delicate fibre primaverili, in seguito ad improvvise gelate.

Caratteristiche tecnologiche: Si tratta di un bel legno dalle buone caratteristiche tecnologiche e molto apprezzato per il suo bel colore bianco paglierino, ma anche per la facilita' in cui viene bene e facilmente tinteggiato in vari colori. In particolare pezzi ricchi delle caratteristiche occhiolinature ricevono con la tinteggiatura una sorta di valorizzazione, cosicche' nel commercio si trovano impiallacciature tinteggiate sia in grigio, in grigio argento od anche in colori vivaci, largamente utilizzati per mobili o per pannellature.

> FRASSINO AMERICANO

Nomi commerciali: Frassino Americano - (I)
White Ash - (GB)
Fréne Americain - (F)
Ami Esche - (D)
Fresno - (E)

Area di crescita:Foreste della fascia occidentale del Nord america dalla Columbia Britannica del Messico, su entrambi i versanti delle Montagne Rocciose.

Caratteristiche meccaniche:resistenza a compressione assiale mediamente 48 N/mmq

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità: 13.000 N/mm2
Massa volumica: 500 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale: da bassa a media
Durezza: da bassa a media
Compattezza: buona
Porosità: media

> OLMO BIANCO

Nomi commerciali: Olmo Bianco, Olmo Americano - (I)
White Elm, American Elm - (GB)
Orme Blanc - (F)
Amerikanische Weissulme - (D)
Orhamwood - (Canada)

Area di crescita:Nelle zone orientali degli Stati Uniti e del Canada.

Caratteristiche tecnologiche:Il durame, nettamente differenziato dall'alburno di colore bianco grigiastro, ha un colore marrone grigio o marrone rossastro, con tessitura media e fibratura talvolta intrecciata, piuttosto duro, resistente difficile da spaccare. Si presta bene a venir curvato. Il durame non e' particolarmente durevole ed e' anche difficile da trattare con i comuni conservanti. Il legno, sia allo stato fresco che essiccato, viene anche attaccato dai cerambicidi.

Essiccazione:E' piuttosto difficile da essiccare in quanto tende ad imbarcarsi ed e' anche soggetto ad un notevole ritiro.

Peso specifico:Essiccato all'aria presenta un peso specifico di 560 Kg/m3

Usi principali e lavorazioni:L'impiego e' similare a quello degli olmi europei anche se rispetto a questi risulta essere meno durevole. Viene comunque impiegato sia come legno massiccio per lavori da carradore, attrezzi agricoli, listoni per pavimenti, costruzioni navali, e come impiallacciatura per mobili e pannellature. Giunzioni con colla, chiodi e viti, sono agevoli e di buona tenuta; si leviga e si vernicia in maniera soddisfacente. Si presta bene a venire curvato; trova quindi particolare impiego per sedie a dondolo, attrezzi sportivi, e parti di veicoli. Si presta bene anche a venire tornito.

> PINO CAROLINA

Nomi commerciali: Pino Carolina - (I)
Caroline Pine - (GB) (F) (D) (E)

Area di crescita:Nord America, zona Carolina degli Stati Uniti.

Caratteristiche meccaniche:non determinate.

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità: non determinato
Massa volumica: 600 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale: media
Durezza: medio bassa
Compattezza: media
Porosità: media

> ROVERE BIANCO

Nomi commerciali: Rovere bianco Usa - (I)
White Oak - (GB)
Chéne Blanche - (F)
Ami-Eiche - (D)

Area di crescita:Nord America.

Caratteristiche meccaniche:resistenza e compressione assiale mediamente 48 N/mmq

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità: 13000 N/mmq
Massa volumica: 500 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale: da bassa a media
Durezza: da bassa a media
Compattezza: buona
Porosità: media

> ROVERE ROSSO

Nomi commerciali: Rovere Rosso Usa - (I)
Red Oak - (GB)
Chéne Rouge - (F)
Roteiche - (D)

Area di crescita:Usa e Canada.

Caratteristiche meccaniche:resistenza e compressione assiale mediamente 45 N/mmq

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità: 9400 N/mmq
Massa volumica: 660 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale: medio alta
Durezza: media
Compattezza: buona
Porosità: scarsa

> TOULIPIER

Nomi commerciali: Tuolipier, Nocino/Tupelo, Bolivar - (I)
Tulipwood - (GB)
Tuolipier - (F) (E)
Tulpenbaum - (D)

Area di crescita:E' diffuso nelle zone sud-orientali degli Stati Uniti, ma viene coltivato anche in altri paesi ed in Europa.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono nettamente differenziati. L'alburno e' stretto, biancastro, spesso con rigature chiare. Il durame varia dal giallo chiaro al giallo brunastro con zone scure-grigio o grigio-verdastre. Gli anelli di crescita sono difficilmente riconoscibili ad occhio nudo. Ha tessitura compatta, regolare con fibratura diritta. Il legno non offre molte garanzie di durabilita' ed e' soggetto ad attacchi di funghi e insetti.

Essiccazione:Il procedimento di essiccazione artificiale puo' essere condotto facilmente perche' il legno non offre alcun pericolo di fendersi o di incurvarsi.

Peso specifico:Stagionato all'aria ha un peso specifico variante tra 550 e 620 Kg/m3.

Usi principalie lavorazioni:Il tulipier si lavora facilmente e le superfici piallate e levigate presentano una finitura opaca molto bella. Puo' essere anche tinteggiato e verniciato con facilita'. Tutte le giunzioni con colla, viti e chiodi tengono bene. E' adatto pure per essere tranciato e sfogliato. Viene impiegato per arredamenti d'interni ed anche per rivestimenti esterni, in questo caso pero' il legno deve essere trattato con opportune sostanze preservanti. Il legno che presenta delle tonalita' biancastre, si presta a venire tinto ad imitazione di legni piu' pregiati come il noce, mentre quello con tonalita' verdastre particolarmente spiccate e' ricercato dagli intarsiatori che utilizzano nelle loro composizioni legni dalle naturali varieta' cromatiche.

> CEDRO DEL LIBANO

Nomi commerciali: Cedro del Libano - (I)
Cedar of Lebanon - (GB)
Libanon Zeder - (D)
Cedre du Liban - (F)
Arz, Sharbin - (Arabia)

Area di crescita:Asia Minore, Nord Africa.

Caratteristiche meccaniche :resistenza a compressione assiale mediamente 37 N/mm2, a flessione 70 N/mm2.

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità : 10.000 N/mm2
Massa volumica : 560 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale : media
Durezza : medio bassa
Compattezza : media
Porosità : media

NOTA:i veri Cedri sono solamente tre:
il Cedro del Libano, il Cedro dell'Himalaya, il Cedro dell'Atlante.

> EBANO MACASSAR

Nomi commerciali: Ebano Macassar - (I)
Macassar Ebony - (GB)
Macassar Ebenholz - (D)
Ebene de Macassar - (F)
Ebano de Macassar - (E)
Coromandel - (NL)

Area di crescita:L'albero cresce, per gran parte, nelle foreste della costa settentrionale dell isola di Celebes.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno e' largo di colore biancastro tendente al bruno rossastro, il durame e' molto scuro con grandi striature chiare molto marcate che danno al legno un aspetto inconfondibile veramente bello e decorativo. Il legno e' molto pesante con tessitura fine e compatta che acquista particolare lucentezza gia' con la sola levigatura.

Essiccazione:Presenta generalmente difficolta' di essiccazione potendosi verificare lunghe e sottili fenditure. Il processo va condotto lentamente e con cura.

Peso specifico:Stagionato all'aria il peso specifico medio si pone attorno ai 1.100 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Malgrado la sua estrema durezza, il legno si lavora senza eccessive difficolta'. Si tornisce e si leviga bene e si presta per la costruzione di piccoli oggetti ed utensili decorativi, in ebanisteria per mobili e parti di mobili intagliati ed intarsiati, strumenti musicali. Se ne ricavano anche impiallacciature pregiate.

Avvertenze:Oltre all'Ebano di Macassar, esiste tutta una serie di legni similari d'aspetto, del genere Diospyros commercializzati con il nome generico di ebani d'Asia. Tra questi il piu' comune e' l'ebano indiano (D. ebenum Koen) la cui produzione risulta piuttosto estesa.

> EUCALITTO ROSTRATA

Nomi commerciali: Eucalitto Rostrata, Rosso - (I)
River Red Gum - (GB)
Eucalyptus Rouge - (D) (F)
Eukalyptus - (E)
Stanthorpe, Yellow Jacket (Australia)

Area di crescita:Australia. Coltivazioni di eucalitto sono state introdotte da tempo con successo in varie parti del mondo, e da noi in Sardegna.

Caratteristiche meccaniche:non determinate.

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità: non determinato
Massa volumica: 850 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale: media
Durezza: medio bassa
Compattezza: scarsa
Porosità: medio alta

Nota:esistono circa 500 specie di EUCALITTO.

> PALDAO

Nomi commerciali: Paldao - (I)
Dao - (GB) (F) (D) (E)

Area di crescita:Asia.

Caratteristiche meccaniche:non determinate.

Caratteristiche tecnologiche:Modulo di elasticità : non determinato
Massa volumica : 650 kg./m3 Um 12%
Variazione dimensionale : media
Durezza : media
Compattezza : media
Porosità : medio alta

> PALISSANDRO INDIA

Nomi commerciali: Palissandro India - (I)
Indian Rosewood - (GB)
Ostindicher Palisander - (D)
Palisandre de l'Inde - (F)
Palisandro - (E)

Area di crescita:Il palissandro cresce in tutta l'India orientale, in Thailandia, nell'Indonesia ed anche nelle isole di Ceylon e Giava.

Caratteristiche tecnologiche:Alburno e durame sono nettamente differenziati. L'alburno e' stretto, di colore bianco-grigiastro, talvolta presenta anche toni rossastri. Il durame invece e' compatto, duro, di colore molto scuro con leggere striature chiare. Contrariamente a quanto avviene nella maggior parte dei legni il palissandro esposto all'aria e alla luce tende a schiarire. La tessitura e' media o fine con fibratura variata. L'alburno e' attaccato da funghi ed insetti e deve quindi venire eliminato. Il durame al contrario e' particolarmente durevole specialmente se utilizzato in luoghi asciutti.

Essiccazione:L'essiccazione puo' essere condotta senza eccessive difficolta', pero' se fatta con troppa rapidita' puo' provocare fessurazioni.

Peso specifico:Stagionato all'aria, il suo peso specifico varia da 850 a 1.000 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Il legno palissandro si puo' lavorare molto bene ed e' di facile pulitura, la sua superficie dopo la sola levigatura acquista una bella lucentezza. Queste doti unite a quelle estetiche lo fanno un legno molto ricercato dalle fabbriche di mobili, e trova quindi anche impiego per lavorazioni di ebanisteria fine, oggetti d'arredamento, suppellettili varie anche scolpite.

> TEAK

Nomi commerciali: Teak - (I) (F) (GB) (D)
Teka - (E)

Area di crescita:Spontaneo cresce nell'Asia meridionale, dall'india all'indonesia fino al VietNam. Esistono anche piantagioni sperimentali nell'Africa tropicale.

Caratteristiche tecnologiche:L'alburno e' sottile e biancastro e ben differenziato dal durame giallo, giallo-bruno, talvolta con toni verdastri e variegati pi scuri che gli conferiscono un aspetto molto decorativo. Ha tessitura fine con fibratura per lo piu' diritta. Possiede ottima durabilita' ed e' resiste anche agli acidi.

Essiccazione:Si essicca bene e senza particolari difficolta' anche se e' consigliabile procedere lentamente.

Peso specifico:Data la vasta area di provenienza il peso specifico puo' variare anche notevolmente dai 550 ai 750 Kg/m3.

Usi principali e lavorazioni:Per le sue particolari caratteristiche di durabilita' il suo principale impiego riguarda le costruzioni navali, ma il suo caldo aspetto lo ha anche reso molto apprezzato nella costruzione di mobili di pregio. Si lavora facilmente, si inchioda, si avvita con buona tenuta. Per il suo contenuto oleoso non e' agevole da incollare, per contro non richiede operazioni di verniciatura.

 
 
Acquista i mobili online, utilizzando il carrello elettronico. In questo modo il costo dei mobili e delle spese di spedizione è sempre sotto controllo.
331 5410627
Il Servizio Clienti è attivo dal Lunedì al Sabato dalle 10:00 alle 19:30
080 2142686
Invia l'elenco dei mobili che vuoi acquistare, aggiungendo indirizzo di spedizione e numero di telefono.
info@mobilinolimit.itInvia l'elenco dei mobili che vuoi acquistare, aggiungendo indirizzo di spedizione e numero di telefono.

Vendita online di mobili in arte povera, mobili grezzi e arredo bagno.

Vendita online di arredo e mobili bagno, mobili grezzi da rifinire e mobili in arte povera rifiniti: noce scuro, noce chiaro, stile provenzale, urban chic, foglia argento e foglia oro.
Complementi di arredamento per la casa. Spedizioni in tutta Italia, Isole comprese.

Tutti i testi e i contenuti sono di nostra proprietà e dei legittimi produttori - Copyright © MOBILINOLIMIT.it

valid XHTML 1.0 Transitional valid css 2.1